PRIMA SQUADRA: Coppa Veneto – Ottavi di finale Loreggia – Calcio Marghera 4-6 d.c.r.

Vincono con pieno merito a Loreggia gli uomini di Gianni Zanetti e accedono ai quarti di finale della coppa Veneto di 2 ^ Categoria, tutto questo nonostante un arbitraggio a dir poco scandaloso. Nel primo tempo si è visto poco gioco con il Loreggia aver maggior possesso di palla ma mai veramente pericoloso verso la porta di Tasso tanto è vero che per l’estremo difensore del Marghera l’unico intervento di un certo rilievo c’è stato su calcio di punizione, ben deviato in angolo, gli ospiti dal canto loro non hanno mai impensierito la difesa locale. Si è cosi andati al riposo sullo 0 a 0. Nel secondo tempo con alcuni innesti azzeccati mister Zanetti ha dato più tono alla sua squadra, anche se però a passare in vantaggio è stato il Loreggia per uno svarione difensivo, palla in area, nel tentativo di rinvio, ciccata da un difensore così è stato gioco facile per un attaccante locale depositare la palla in rete. Ospiti comunque per nulla scoraggiati che cominciano a premere in avanti e Loreggia sulle corde e infatti pervengono al pareggio con Calce lesto ad approfittare di un pallone messo in mezzo all’area da un compagno, il Marghera ha continuato a premere e un attaccante ospite dopo essersi involato verso la porta è stato clamorosamente atterrato in area, solo l’arbitro non ha visto il netto calcio di rigore ed ha fatto segno di proseguire, decisione da lasciare allibiti, pochi minuti dopo azione della squadra locale con palla giocata a fondo campo sul filo della linea bianca e poi fuori, rimessa dentro durante il contrasto e l’arbitro ha fatto cenno di continuare, cross dei locali in mezzo all’area e secondo gol per il Loreggia per un immeritato vantaggio. Il Marghera per nulla demoralizzato si porta ancora in avanti e dopo alcune punizioni andate a vuoto raggiunge il pareggio con Dimonte il quale da posizione decentrata ha ricevuto un pallone smarcante, qualche passo all’interno dell’area e con una staffilata a mezza altezza ha fatto secco il portiere locale. Altre proteste ci sono state da parte degli ospiti per un fuorigioco inesistente fischiato, poi la lotteria dei rigori.
Ha iniziato il Loreggia sbagliando il primo tiro, mentre gli ospiti in successione hanno segnato tutti i loro tiri, a suggellare questa bella vittoria ci hanno pensato il portiere Tasso che ha deviato un tiro del Loreggia e l’airone Alfarè che ha segnato con freddezza il quarto rigore della qualificazione, senza dover arrivare al quinto tiro. Entusiasmo in campo e sugli spalti per una qualificazione più che meritata per la squadra del presidente Cosmo al quale era nel frattempo anche giunta la buona notizia dell’omologazione della gara vinta domenica scorsa nel derby per 4 a 1.

(Scritto da: Max Depetre)